Libri

“Stalker sarai tu”

51LFyXFEQ3L._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Incrociando alcuni dati ufficiali del Ministero della Giustizia e del Ministero dell’Interno, si desume che più della metà delle denunce per stalking presentate in Italia siano frutto di false accuse…

Stalker sarai tu – Incastrati da una legge sbagliata, Davide Stasi, Erga. La violenza è un’emergenza. Anzi, no, purtroppo no. È cronaca quotidiana. È un male cronico della nostra società. Chi è più debole ingiustamente patisce. Ogni giorno ci sono delitti. E la cosa più grave è che spesso e malvolentieri l’inferno è, e verrebbe da ricordare Sartre, se non suonasse un riferimento troppo solenne rispetto alla miseria della crudeltà umana, dentro casa. Tra pareti che sembrano essere sigillate, dietro a porte che non si sa come aprire. Chi dovrebbe amare di più al mondo è chi più al mondo fa del male. Padri, fratelli, compagni, mariti che vessano sorelle, mogli, compagne, madri. Che abusano di loro. Che le uccidono. Che le tormentano. Che dicono di amarle. Ma quello non è amore. Il messaggio è fuorviante. Anzi, è tutto il contrario. Esiste una legge contro lo stalking. Da anni. Ma le violenze continuano. Da sempre. Perché le denunce sono ancora troppo poche. Perché a quelle che vengono fatte spesso non seguono provvedimenti sensati. Ma soprattutto anche perché purtroppo c’è chi vigliaccamente si avvale di uno strumento pensato per il bene per costruire il male. Sei incapace e vuoi mettere fuori gioco un collega migliore di te che invidi? Facile: lo denunci per stalking, e la sua carriera sarà carta straccia… Il volume di Stasi fa riflettere. Ed è un dovere morale pensare. Perché è necessario costruire una società più giusta e civile. Per tutti.

Standard

Una risposta a "“Stalker sarai tu”"

  1. La recensione di un libro non conforme, che tale è con il supporto di dati e non di ragionamenti campati in aria, scritta in modo da confermare con forza la versione conformista che quello stesso libro contesta.
    Geniale! Un capolavoro!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...