Libri

“Hero”

51I-Vbzy6ML._SY346_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Era una tortura. Il familiare e delizioso profumo dell’acqua di colonia di Caine mi pizzicava il naso, e altri punti molto meno innocenti. Gli stavo stringendo le braccia al collo mentre lui mi trasportava, tenendomi stretta al corpo muscoloso. Fissai tristemente le sue labbra, vicine al mio viso, e lottai contro la voglia di baciarlo. «Sai, con tutti i tuoi soldi, avresti anche potuto far installare un ascensore dentro al tuo appartamento, così da non dovermi trasportare in braccio su per le scale», borbottai, scherzando ma solo in parte, mentre mi posava sul letto nella camera degli ospiti. Appoggiò le mani ai lati delle mie spalle, sul materasso, chinandosi su di me. Aggrottò le sopracciglia, osservandomi attento. «Ti ho fatto male?». Il passaggio dall’ospedale all’appartamento di Caine non era stato molto comodo, ma no, non mi aveva fatto male. Almeno, non fisicamente. «No», borbottai, distogliendo lo sguardo. Caine sospirò. «Sei ancora arrabbiata con me?». Sì, ma ora per un motivo diverso. Lo guardai male. Perché non si spostava? Spostati! «Sì». «Sto cercando solo di proteggerti». Si scostò, e sospirai di sollievo. «Sarei potuta andare da Rach. Si era offerta di ospitarmi». «E ritrovarti in casa un’esagitata bambina di quattro anni che non avrebbe avuto la seppur minima considerazione per le tue condizioni? Mi sembra il modo più adatto per assicurarti lo strappo di qualche punto, semmai». Non potevo dargli torto, ma continuai a guardarlo con astio. Lui sorrise, sornione. «Non avrei mai immaginato che tu fossi una paziente bisbetica».

Hero, Samantha Young, Newton Compton. Traduzione di Emanuele Boccianti e Francesca Noto. Alexa Holland è l’assistente di un fotografo di fama mondiale e da quando ha scoperto che il padre non è l’uomo che ha sempre creduto che fosse ha messo un muro fra sé medesima e gli altri. Non si fida di nessuno. Ha paura di amare. Ma si sa che la vita si diverte a giocare col destino delle persone, e quindi, com’era prevedibile le piomba tra capo e collo un uomo. Un uomo che ha sofferto. Per colpa di suo padre. Un uomo che la attrae. Irresistibilmente. Sensuale e facile a leggersi, avvince e convince.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...