Libri

“Non è un lavoro per vecchi”

51q0aKIxg+L._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Un altro aspetto che mi sembra importante nella creazione di team efficienti e coesi è dare informazioni chiare e precise, affinché tutti sappiano quali sono le proprie responsabilità e i limiti del proprio campo di azione. Solo così si possono prevenire situazioni di conflitto, in cui qualcuno si sente scavalcato da un proprio collega. E questo è anche un modo per motivare i collaboratori, che sentono di avere dei ruoli definiti e sanno chiaramente ciò che ci si aspetta da loro, quali sono gli obiettivi che devono raggiungere. È importante che tutti siano sempre informati della situazione generale e al contempo che le responsabilità personali siano delineate con precisione. Responsabilizzare è il modo migliore per motivare, mentre togliere le castagne dal fuoco a qualcuno non è mai una buona idea.

Non è un lavoro per vecchi – Quando una passione diventa business, Riccardo Pozzoli, De Agostini. Largo ai giovani, dicono sempre i vecchi che non si scollano dalla poltrona nemmeno se minacciati con una fiamma ossidrica. È difficilissimo realizzare i propri sogni. Soprattutto però se non si ha voglia di lavorare. E se non si sa come fare. Riccardo Pozzoli è un uomo di grande e meritato successo come imprenditore, consulente e inventore di numerose start-up. E prende spunto dalla sua esperienza e da quella altrui per raccontare un mondo che è comunque reale e a portata di mano. Nil difficile volenti, del resto… Da leggere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...