Cinema

“Amando Pablo odiando Escobar”

51HJoGxChoL._AC_US218_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Finisco per sentirmi colpevole di essere viva…

Si può avere già tutto ed essere talmente ambiziosi da volere ancora di più, finendo quindi per congiungere la propria vita a quella di un criminale senza il benché minimo scrupolo? A quanto pare sì. Per carità, di sgomitanti, uomini, donne, etero, gay, più capaci altrove che non alla scrivania o in qualunque altro effettivo luogo di lavoro è pieno il mondo e sono pronti a tutto, ed è altrettanto vero che l’amore è cieco, e spesso gli manca pure qualche altro senso, ma non c’è dubbio che la storia di Virginia Vallejo, alla base anche di un film con la coppia Bardem – Cruz, di prossima uscita in sala e già passato da Venezia, sia quantomeno singolare. E interessante. Amando Pablo odiando Escobar, edito da Giunti e tradotto da Alessandra Benabbi, è un racconto (auto)biografico e non solo avvincente, intenso, contraddittorio, destabilizzante, ampio, preciso, puntuale, denso, compiuto, ben caratterizzato e che induce alla riflessione. Da leggere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...