Libri

“Osservatore oscuro”

51Fp9kn86XL._SX347_BO1,204,203,200_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Il tempo scivolava inesorabilmente verso la fine.

Osservatore oscuro, Barbara Baraldi, Giunti. La Certosa è uno dei luoghi più belli di Bologna: c’era un monastero intitolato a San Girolamo di Casara, di cui è sopravvissuta la chiesa, dedicata, con ogni evidenza, al medesimo santo. È stata soppressa da Napoleone all’epoca del trattato di Campoformio e, in prossimità dello stadio Dall’Ara, ai piedi del colle della Guardia dove si trova il santuario della Madonna di San Luca, appena fuori dal cerchio delle mura della città, come apposito editto bonapartiano imponeva, è diventata sede di un monumentale e meraviglioso cimitero, un vero e proprio museo a cielo aperto. Qui un giorno viene rinvenuto un cadavere. Non che ne manchino, di norma, nei camposanti, ma questo non può essere in alcun modo identificato, non è tumulato, ha la bocca cucita e un tatuaggio sul petto eseguito quando era già passato a miglior vita in cui si legge il nome della giovane profiler della polizia. Che… Un thriller ad altissima tensione scritto magnificamente: mozzafiato.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...