Libri

“Al vento dell’oceano”

51GKBgFrS1L._SY346_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Una strana luce brillava nei suoi occhi.

Al vento dell’oceano, Hans Tuzzi, Bollati Boringhieri. Alcuni sostengono che la letteratura di genere per il semplice fatto di essere di genere non sia autentica letteratura. Questo romanzo, a conferma della stoltezza del luogo comune che viene propugnato, è viceversa un fulgido esempio di ottima letteratura. Raffinata. Elegante. Brillante. Intelligente. Mai retorica. Mai banale. Semplice, però niente affatto semplicistica. Costruita con sapidità e genio. Torna protagonista Neron Vukcic, che a ridosso dello scoppio della prima guerra mondiale ha promesso a sé medesimo che si sarebbe trasferito a New York. Dopo oltre dieci anni decide di compiere il grande passo. Il viaggio non può che avvenire a bordo di un transatlantico, il Pamphylia. Dove si dà il caso che avvenga un delitto eccellente, di cui Vukcic non ha la benché minima intenzione di occuparsi. Ma… Da non perdere.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...