Cinema

“The Square”

The-Squaredi Gabriele Ottaviani

Che in Danimarca ci sia del marcio si sa per frase formulare, ma pure nel resto della Scandinavia, da sempre faro di libertà, welfare, benessere e socialdemocrazia (anche grazie a una popolazione piuttosto ridotta numericamente) non sembra che, almeno per quel che concerne il mondo dell’arte, se la passino benissimo. Christian è lo stimato curatore di un prestigioso e splendido museo in cui si sta per dare vita a una nuova esposizione più che contemporanea, imperniata su un messaggio di accoglienza, solidarietà, altruismo rappresentato da The Square. Gli effetti, ovviamente, però, saranno diametralmente opposti alle speranze. Il regista Ruben Östlund, d’altro canto, che con questa ben scritta, ben diretta, ben interpretata, potentissima, angosciante, agghiacciante, devastante, feroce, grottesca, violenta e superlativa pellicola, con cui ha vinto la Palma d’oro all’ultimo Festival di Cannes, ritrae in maniera impeccabile e amarissima la sperequazione e la crudeltà discriminante del nostro mondo, è quello di Forza maggiore: lo ricordate? Tutto, in particolare il sistema di valori che teneva coeso il nucleo di individui al centro della narrazione, crollava a causa di una valanga. Qui altro che slavina: ogni cosa è disastrata. In sala dal nove di novembre. Imprescindibile.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...