Cinema

“Così parlò De Crescenzo”

locandina.jpgdi Gabriele Ottaviani

Così parlò De Crescenzo. Ha lavorato per vent’anni all’IBM – ambiente a dir poco agghiacciante, stando a quel che ne racconta – ma non parla una parola d’inglese per legittima difesa, a suo dire, per non essere preso prigioniero, perché a lui, ingegnere spiritosissimo, volevano rubare l’anima. Ha tanti amici che ne dipingono la divertente saggezza, scritto una marea di bestseller, ha studiato con il mitico Caccioppoli, che lo ha fatto letteralmente innamorare attraverso la sua straordinaria gestualità. Ha ottantanove anni, non poteva che essere di Napoli, nato dinnanzi al mare e al Vesuvio, è scrittore, regista, attore e conduttore televisivo, ha divulgato la filosofia e i suoi film hanno vinto due David e due nastri d’argento: è il protagonista di questo bellissimo e intelligentissimo documentario, semplicemente da non perdere, che ne tratteggia un ritratto vivido e brillante sotto ogni punto di vista. È Luciano De Crescenzo, un grande intellettuale del nostro tempo, serio ma mai serioso, ironico, sardonico, geniale. In sala dal ventisei di ottobre.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...