Libri

“Italiano scritto 2.0”

9788843088744.jpgdi Gabriele Ottaviani

A queste innovazioni è da ricondurre la destrutturazione del testo tipografico, chiuso e lineare. È vero, come abbiamo visto, che anche i testi a stampa presentavano elementi di non linearità: nelle note, negli indici analitici, e in tutto il complesso degli apparati paratestuali su cui torneremo più avanti. tuttavia tali elementi assumono un ruolo predominante negli ipertesti.

Italiano scritto 2.0 – Testi e ipertesti, Massimo Palermo, Carocci. In questa agilissima guida Massimo Palermo, docente di linguistica italiana presso l’Università per stranieri di Siena, prende per mano il lettore e con chiarezza espositiva brillante lo induce a riflettere. Da anni, decenni, secoli e millenni l’umanità padroneggia per esempio una forma testuale che deriva dalla civiltà del libro, che certo è esplosa a partire dalla nascita della stampa, ma in realtà è figlia di una tradizione che affonda le proprie radici in tempi molto più antichi: da quando esiste però l’informatica e si sta vivendo quella che viene definita come rivoluzione digitale molte cose sono cambiate, in primo luogo nella fruizione della pagina che appare scritta di fronte ai nostri occhi, ricca delle informazioni che ci interessa conoscere, possedere, comprendere, capire, decodificare. Non si parla più di testo, per esempio, ma di ipertesto. Anche se in realtà ogni testo è concettualmente un ipertesto, perché ogni parola, ogni lemma è in fondo un collegamento, un link con il suo significato a sé e con quello, più ricco di sfumature, che ricava dal contesto nel quale viene inserita e utilizzata. E ogni opera, in realtà, non è finita con la sua edizione. Perché può essere sempre riscritta,e  continua a dialogare con altre opere, altri autori, altri lettori, ognuno dei quali vi trova all’interno qualcosa di diverso, in base al proprio livello culturale, alle proprie inclinazioni, alla propria sensibilità… Una guida semplicemente imprescindibile.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...