Libri

“Storie ribelli”

download (2).jpgdi Gabriele Ottaviani

Alla fine Pinochet riuscì a farsi beffe della giustizia e a tornare trionfante in Cile.

Storie ribelli, Luis Sepúlveda, Guanda, a cura di Ranieri Polese, traduzione di Ilide Carmignani. La vocazione narrativa di uno dei massimi esponenti della letteratura sudamericana – ma non solo – contemporanea viene esaltata da questa raccolta di racconti in cui la brevità non rappresenta una riduzione in scala rispetto alla dimensione del romanzo. Anzi. Nella sintesi si esalta la densità della prosa, perché ogni parola è scelta con attenzione, cura, precisione, misura, ognuno dei lemmi racchiude in sé in questo preciso contesto una tale ricchezza di significati che non si può non restare ammirati per l’abilità, la varietà, la maestria. Il filo conduttore, donmilaniamente, è la disobbedienza, la ribellione, l’indignazione nei confronti dell’ingiustizia, dell’inadeguatezza: l’esilio, le lotte, le battaglie, gli amici conosciuti, persi e ritrovati, gli affetti, l’impegno in difesa di chi ha più bisogno, la vocazione – sì, una vera e propria chiamata, un’esigenza insopprimibile – civile, la libertà, la memoria, i sogni, le speranze, i dolori, le frustrazioni, le delusioni, il Cile, terra amata e sofferente… Imprescindibile.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...