Libri

“Una grande tragedia dimenticata”

download.jpgdi Gabriele Ottaviani

Non tutta la popolazione era favorevole all’annessione…

Una grande tragedia dimenticata – La vera storia delle foibe, Giuseppina Mellace, Newton Compton. A Roma è stato dedicato finanche un quartiere a quei profughi che tornarono senza avere più nulla. Si chiama giuliano-dalmata, perché da quei territori a oriente del Friuli, lungo le sponde dell’Adriatico che per D’Annunzio era selvaggio e verde come i pascoli dei monti, sono dovuti andare via. Chi c’è riuscito. Molti non hanno potuto. Non per altro. Perché sono morti. Le foibe sono dei pozzi, degli inghiottitoi, delle caverne verticali: sono una caratteristica dell’Istria e delle zone limitrofe che sono ricche di fenomeni carsici. Durante la seconda guerra mondiale e nelle fasi immediatamente successive alla fine del conflitto vi fu gettato all’interno, dalle forze jugoslave partigiane e legate ai servizi segreti dell’OZNA, un numero impressionante di persone: il classico esempio di quella giustizia sommaria bellica e postbellica aberrante, atroce e inumana che fa d’ogni erba un fascio. Per molto tempo non se ne è parlato. Perché Tito e il suo regime erano confinanti. Perché fino agli anni Settanta c’erano ancora dei contenziosi aperti per Trieste e l’area circostante. Per motivi di opportunità politica ed economica. E la vicenda è diventata terreno di scontro, cavalcata a giorni alterni dalla destra e dalla sinistra: è storia, però. E come tale va conosciuta. Studiata. Con onestà intellettuale. Perché il passato, specie quello ignobile, non si ripeta. Il testo di Giuseppina Mellace è interessante, chiaro, lineare, semplice, divulgativo.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...