Libri

“Emilio Salgari”

d91e9c963955030a204b3b99c9430516_w200_h_mw_mh_cs_cx_cy.jpgdi Gabriele Ottaviani

Alcune delle primissime eroine salgariane (Ada, Tay-See) oggi sembrano del tutto tradizionali ma, in parte perché spesso rappresentate sulla copertina secondo i dettami dello Stile Liberty, sono significative per il futuro e non rispecchiano solo il passato.

Emilio Salgari – Una mitologia moderna tra letteratura, politica, società – I – Fine secolo – 1883-1915 – Le verità di una vita letteraria, Ann Lawson Lucas, Olschki. Emilio Carlo Giuseppe Maria Salgari è un mito sin dall’annosa querelle in merito a quale sia la sillaba – ormai pare che la questione, in verità di lana caprina, più o meno come quella sull’identità di Elena Ferrante, si sia risolta in maniera definitiva o quasi in favore della penultima, data la derivazione del patronimico da una particolare professione – sulla quale debba cadere l’accento nel momento in cui si voglia pronunciare il suo cognome. Nato nel milleottocentosessantadue a Verona in una famiglia di modesti commercianti, iscrittosi all’istituto nautico Sarpi di Venezia – ma non ottenne la licenza – iniziò poco più che ventenne a collaborare con varie testate, divenendo via via non solo uno scrittore indefesso per meri ma fondamentali motivi economici (del resto anche Dickens, sia detto senza offesa e non volendo affatto instaurare dei raffronti, si dedicava con zelo ineguagliabile alla letteratura per mettere insieme il pranzo con la cena), che saranno un dolore costante nella sua vita, che consluderà per sua stessa mano anzitempo nel millenovecentoundici, stremato da molteplici sofferenze, ma anche in assoluto, in particolare alle nostre latitudini, il campione del romanzo d’avventura così come classicamente lo conosciamo, un punto di riferimento, un modello, un termine di paragone mai più toccato che ha ispirato adattamenti di ogni genere, dal cinema, alla televisione, finanche al fumetto. Autore di testi molto meno semplici e banali di quanto possano sembrare, credibili nonostante, almeno stando alla vulgata, non abbia mai visitato nemmeno per sbaglio o da lontano nessuno dei luoghi che cita, ricchi di significati e di livelli e chiavi di lettura, completamente immersi nel contesto positivista del suo tempo, è un letterato la cui opera stimola profondissime riflessioni: il primo dei quattro volumi pubblicato, con la consueta magistrale cura e per il tramite di una impeccabile confezione, dalla casa editrice Olschki, affronta la questione Salgari nel minimo dettaglio, realizzando un’esegesi raffinatissima, che porta la luce laddove ci sono le zone d’ombra, toglie di mezzo tutte le iperboli, le corruttele, le esagerazioni e inesattezze e regala al lettore un ritratto comprensibilissimo e avvincente di un personaggio e di un intero mondo.

Standard

Una risposta a "“Emilio Salgari”"

  1. Pingback: “Emilio Salgari – III” | Convenzionali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...