Libri

“Tutto in ordine e al suo posto”

download (2)di Gabriele Ottaviani

Lui lo teneva in mano – il gallo stava lì, paziente, docile – e passando le dita sotto le piume color zenzero e sulla pelle bianca e trasparente ne esplorava delicatamente il petto, il dorso e il lungo collo, massaggiandoli, tastandoli, frizionandoli e carezzandoli, finché gli occhi della bestiola non si illanguidirono e la sua testa si sollevò e ricadde giù come quella d’un vecchio seduto accanto al focolare.

Tutto in ordine e al suo posto, Brian Friel, Marcos y Marcos, traduzione, cura e postfazione di Daniele Benati. Drammaturgo, scrittore, formatosi anche a Belfast, insegnante in vari istituti nella contea di Londonderry, morto ottantaseienne due anni fa, Brian Friel ha saputo raccontare l’esistenza come pochi altri. E lo fa ancora, perché la fortuna della letteratura è quella di non perire mai. Di essere sempre nuova, sempre diversa, sempre attuale, viva, un fertile terreno che attende solo che con pazienza i semi che vi sono stati gettati diano fiore e frutto. Basterebbe Ballando a Lughnasa, sua opera talmente famosa che ne hanno tratto persino un film con una certa Meryl Streep, per giustificare una carriera e definirla ottima. La sua è straordinaria. Tutto in ordine e al suo posto, titolo di per sé già di manifesta brillantezza, è una raccolta di dieci racconti. Uno più bello dell’altro, perfettamente amalgamati, fra dolce e amaro, riso e pianto. È sufficiente soffermarsi a considerare, per rendersene conto, l’incipit del primo, in quelle tre righe o poco più in cui si tratteggia con un’esplosione di colori e in due parole la figura di una donna che nessuno si stupì che non fosse disperata quando il marito ubriacone e violento venne investito e fatto secco: lì dentro c’è tutto un mondo. Di sentimenti, passioni, emozioni. Non sovvengono alla mente ragioni valide per non leggere questo libro.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...