locarno 2017

“Laissez bronzer les cadavres”

LAISSEZ-BRONZER-LES-CADAVRES-1ere-image-du-prochain-ovni-signe-par-le-duo-Cattet-Forzani-53274-660x330di Gabriele Ottaviani

Sembra tutto perfetto: il luogo è ideale. È sperduto, inospitale, riarso, desolato e pressoché deserto. Una pietraia in mezzo al turchese ammaliante del Mediterraneo. Dove nascondere altrimenti un bottino in lingotti? Il problema è che però le cose, tanto per cambiare, non sono come sembrano: l’accadimento più sfrenato a quelle latitudini rischia di non essere più una qualche orgia, ma una vera e propria battaglia truculenta senza esclusione di colpi… Abilissimi nel mettere in scena del cinema di genere vecchio stampo, Hélène Cattet e Bruno Forzani (Amer) si compiacciono di essere disturbanti – ma il risultato è un po’ deludente e irritante, dall’apparenza pretenziosa – con una pellicola tratta da un omonimo romanzo degli anni Settanta di Jean-Patrick Manchette e Jean-Pierre Bastid, Laissez bronzer les cadavres: con Elina Löwensohn, Stéphane Ferrara (l’ex pugile di successo ormai da decenni sullo schermo: Édith et Marcel, Detective, Domino, Paprika, Marie, I miserabili, Alexander), Bernie Bonvoisin, Michelangelo Marchese, Marc Barbé, Marine Sainsily e Hervé Sogne.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...