infinity

Infinity e i Coen

downloadPubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

Su Infinity arriva l’eclettismo dei fratelli premi Oscar Joel e Ethan Coen con 4 pellicole scintillanti e originali.
Iniziamo con “Ave, Cesare!”, film molto divertente e pieno di citazioni per gli amanti del cinema, interpretata da Josh Brolin, George Clooney, Ralph Fiennes, Tilda Swinton, Channing Tatum, Scarlett Johansson, Jonah Hill e Frances McDormand, che racconta l’età d’oro di Hollywood con una trama di spionaggio vivace e piena di ritmo.
Quando la star cinematografica più importante del mondo svanisce nel nulla e i suoi rapitori pretendono uno spropositato riscatto per la sua libertà e incolumità, sono i nomi di grande calibro a Hollywood a doversi adoperare per risolvere il mistero che avvolge la vicenda. Lo spettatore si ritroverà così in una storia che unisce i toni della commedia con la suspense del giallo, infilandosi dietro le quinte dell’industria della celluloide e rivelando inattesi drammi e divertenti sorprese, in un film che esalta in pieno l’inventiva dei fratelli Coen. Il lavoro di Eddie Mannix (Brolin) come “fixer” dello studio inizia ancor prima dell’alba, quando deve arrivare prima della polizia per scongiurare l’arresto di una delle stelle della Capitol Pictures fermata per comportamenti poco ortodossi. Un lavoro mai noioso e senza orari. Ogni film prodotto dallo studio porta grane e Mannix ha il gravoso compito di trovare una soluzione per tutto…

È una spy story anche quella di “Burn After Reading”, pellicola che ha aperto fuori concorso la sessantacinquesima edizione del Festival di Venezia. Un racconto bizzaro e stravagante che racchiude al suo interno anche vicende d’amore e tradimenti: due istruttori di palestra, per puro caso, si impossessano delle memorie di un ex agente CIA e decidono di ricattarlo. Contestualmente, anche Harry, amante di Katie, moglie dell’agente, ha rapporti molto “intimi” con i due personal trainer. Un divertissement in puro stile Coen, caustico e grottesco, con dialoghi irresistibili e attori in gran forma. Una sgangherata ma raffinatissima pellicola con George Clooney (Michael Clayton), Frances McDormand(Fargo), John Malkovich (Le relazioni pericolose), Tilda Swinton (Io sono l’amore) e Brad Pitt (Seven).

In a “Serious man” interpretato da Michael Stuhlbarg, Fred Melamed, si cambia registro: siamo nella periferia di Mineapolis, la moglie Judith annuncia a Larry Gopnik, professore ebreo del Midwest, di volerlo lasciare perché ha una relazione con Sy Ableman, vecchio amico di famiglia. A complicargli le cose suo fratello Arthur, che vive nel salotto di casa e non fa niente tutto il giorno, il figlio Danny, nella fase adolescenziale, e la figlia Sarah, spirito libero…

Con “L’uomo che non c’era”, premio alla miglior regia, ex aequo con Mullholand Drive diDavid Lynch al Festival di Cannes 2001, sugli schermi di Infinity potrete godere di una delle opere più malinconiche e toccanti dei geniali fratelli Joel e Ethan Coen. Il premio Oscar Billy Bob Thorton (Lama tagliente, Babbo bastardo) è il mite barbiere Ed Crane che cerca di ricattare l’amante di sua moglie per poi investire una ingente somma di denaro nel lancio di una catena di tintorie di lavaggio a secco. Il suo piano gli sfuggirà presto di mano. Nel cast figurano il premio Oscar Frances McDormand (Quasi famosi, Olive Kitteridge), il compianto James Gandolfini (I soprano, Romance & Cigarettes) e una giovane Scarlett Johansson (Lost in translation, The Avengers).

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...