Libri

“I viaggi di Daniel Ascher”

41OnCE6lf4L._SY346_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Hélène era passata decine di volte davanti al negozio Aux douceurs de Félicie, in rue Bréa, che vendeva ogni sorta di dolciumi. Ci è entrata con Guillaume appena prima delle vacanze di Natale, durante le quali sarebbero rimasti separati per due settimane, lui dai suoi genitori nel Midi, lei con la famiglia in Auvergne. Il minuscolo negozio odorava di caramello, alcuni san Nicola di pan pepato erano allineati sotto alti vasi di vetro con le etichette, Ardoises de Cande, Pastilles de Vichy, Cailloux du gave de Pau. Guillaume voleva comprare un po’ di tutto, per assaggiare, e la negoziante, con un’aria stanca e contrariata, saliva sullo sgabello per tirare giù i vasi uno dopo l’altro. Hélène conservava un brutto ricordo delle caramelle di frutta, da piccola aveva fatto cadere la bonbonnière della nonna, ricordava le caramelle mescolate ai frammenti di porcellana, e la voce grave del nonno, guarda il tuo fratellino, è più buono di te. Papà aveva detto sottovoce, forse solo per Hélène, che anche a lui portavano sempre a esempio il suo fratellino, guarda Thierry, buono come un angioletto, e tu sempre scatenato.

I viaggi di Daniel Ascher, Déborah Lévy-Bertherat, Einaudi, traduzione di Margherita Botto. Hélène e suo zio sono molto diversi. Lei è assai rigorosa, lui è un gaudente chiacchierone disordinato. Ma se la ragazza vuole studiare archeologia non può continuare a restare nel suo paesino, per quanto grazioso: deve trasferirsi a Parigi, e quindi adattarsi alla convivenza con quello che in apparenza sembra solo – si fa per dire – un giramondo stravagante ormai diversamente giovane autore di libri per ragazzi che in tanti hanno letteralmente adorato e continuano ad amare. Naturalmente, come la vita non smette mai di insegnare a ognuno di noi, ingannevole è l’apparenza sopra ogni cosa, e la ragazza, che davvero sembra essere portata istintivamente per lo scavo nel passato, si accorgerà ben presto che la situazione è molto diversa… Emozionante e scritto con sopraffina eleganza, è un tuffo nella storia e un’esplorazione dei meandri dell’anima.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...