Libri

“Guardiano del mulino”

122-S-Munteanu.jpgdi Gabriele Ottaviani

Figlio mio,

ogni volta che ti diedi ciò che è tuo,

ritornasti nudo come dal ventre di tua madre

e chiedesti di più e te ne diedi,

e prendesti pure ciò che è mio,

fino a che non rimase la speranza

che tu venga a prendere pure ciò che non avevo.

Guardiano del mulino, Victor Munteanu, Di Felice, traduzione e prefazione di Geo Vasile. Edizione bilingue romeno-italiana. Tra trascendenza e immanenza, speranza e disperazione, anelito e rassegnazione, istante  ed eternità, ascesi e carne, certezza e possibilità, come attraverso un fertile scambio di doni, una generazione di contrasti che dà vita a un senso complessivo, pànico, universale, che tutto comprende e racchiude, la poesia di Munteanu si erge stentorea, stagliandosi lirica e profondamente antiretorica, come un punto di riferimento, un fulcro in un tempo liquido. Racconta la malattia del tempo moderno rievocando il passato senza mai voltare lo sguardo dal futuro: l’antologia è una pinacoteca policroma, da non lasciarsi sfuggire.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...