giffoni 2017

Nick Robinson per “Noi siamo tutto”

unnamed(1)Pubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

“Mai avrei pensato di trovarmi in un contesto così pieno di energia e creatività e per giunta dall’altra parte del mondo. È stato bellissimo vedere l’entusiasmo dei ragazzi del Festival di Giffoni” dice Nick Robinson, ospite alla quarantasettesima edizione del Festival per presentare in anteprima nazionale “Noi siamo tutto” in sala dal 21 settembre con la Warner Bros e in anteprima nazionale al festival”.  “Ho letto il copione prima del libro – spiega l’attore che confessa di ispirarsi e ammirare Gene Hackman. Dopo aver finito di leggere la sceneggiatura sono stato approcciato dalla regista Stella Meghie che mi ha convinto a leggere il libro. Ho amato il romanzo di Nicola Yoon e dopo aver parlato con Stella mi sono interessato al personaggio. Yoon mi ha confessato di aver scritto la storia per sua figlia. Si tratta di una love story”.
Nick Robinson tradisce l’emozione per il grande debutto da protagonista in “Noi siamo tutto”, “La scelta del ruolo – ha detto – va al di là di Olly, il mio personaggio. La storia ha una sensibilità e un messaggio così profondo da andare oltre il grande schermo e arrivare al cuore della gente”. Anche se giovanissimo, ha già alternato comedy e drama: ” Sono passato dalle pellicole indie ai blockbuster e spero di poter continuare a sperimentare e crescere. E lo dico con cognizione di causa perché ho dovuto anche accettare ruoli non sempre nelle mie corde ma ho capito che comunque mi avrebbero migliorato e fatto crescere”. Alla domanda se la fama lo abbia cambiato dice: “Cerco di non pensarci e mi ostino a mantenere gli stessi ritmi della quotidianità per restare con i piedi per terra e vivere serenamente la mia età”.

Tra i suoi progetti per il futuro, “Simon vs. The Homo Sapiens Agenda” (attualmente in produzione) in cui vestirà i panni di Simon Spier, un giovane pronto a fare i conti con la propria omosessualità. Il film, ispirato a un romanzo di Becky Albertalli, è diretto da Greg Berlanti e vedrà Robinson accanto a Jennifer Garner, Tony Hale e Katherine Langford. Forse sempre nel 2018 uscirà Strange But True: nel cast, oltre a Robinson gli attori nominati all’Oscar Amy Ryan e Greg Kinnear, Margaret Qualley e Connor Jessup, oltre a Blythe Danner. Il film, tratto da un libro di John Searles, è diretto da Rowan Athale e racconta la storia di una donna che, cinque anni dopo la tragica morte del suo fidanzato, bussa alla porta della di lui famiglia per dire di essere incinta del loro figlio scomparso. Pur scettica, la famiglia cerca di crederle, ma ben presto si scoprirà che la verità è molto più terrificante di quanto si possa immaginare. Non manca un accenno al suo esordio e a quel teatro a cui vorrebbe tornare. All’età di nove anni i suoi genitori lo iscrissero ad un gruppo teatrale per bambini chiamato Broadway bound. “Mi piacerebbe molto tornare al teatro – rivela Robinson – anche se è difficile. Penso che il teatro sia l’allenamento migliore che un attore possa fare”.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...