giffoni 2017

“The bachelors”

The-Bachelors-reviewdi Gabriele Ottaviani

Il dolore rassomiglia al cuore, e quindi all’amore. Perché ha le sue ragioni, che la ragione non conosce. Come esprimere, come tirare fuori quella disperazione, allontanarla da sé senza dimenticarla ma evitando che ci avveleni e ci uccida, come elaborare il lutto? Ognuno ha i suoi metodi, ognuno cerca la sua strada. Qualche volta può essere utile cambiare. Cambiare vita. Cambiare luogo. Andare via. Lontano, altrove, laddove non ci siano ricordi, laddove intorno non ci sia il riverbero troppo acceso di quello che è stato e che non sarà più. Sono due uomini, un padre, adulto, un docente, e un figlio diciassettenne. Devono affrontare la scomparsa senza preavviso della donna più importante della loro vita. Per uno la moglie, per l’altro la mamma. Lasciano la piccola località dove sono cresciuti e si trasferiscono nella metropoli, per ricominciare e ritrovarsi. The bachelors, di Kurt Voelker, dalla mano sensibile, film che ha avuto una lunga gestazione e che vede splendidi protagonisti J. K. Simmons, Julie Delpy, Odeya Rush e Josh Wiggins, è una preziosa delizia.

Annunci
Standard

2 thoughts on ““The bachelors”

  1. Pingback: “Walking out” | Convenzionali

  2. Pingback: And the winners are… | Convenzionali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...