Libri

“Album di famiglia”

12242932104.jpgdi Gabriele Ottaviani

A vederlo così, sembrava che potesse diventare violento.

Album di famiglia, Renate Dorrenstein, Guanda. Traduzione a cura di Laura Pignatti. Nulla è potenzialmente più pericoloso di un’apparenza innocua. Perché è dietro la luce che si nasconde l’ombra, e più il nitore è abbacinante più lo stacco col suo contraltare si avverte netto, distinto, inquietante, doloroso. È un libro di precisione mirabile, affilato come la lama di un coltello: ogni volgere di pagina è una cesura che si tramuta in brevissimo tempo in ferita, e poi in cicatrice sempiterna. Ellen ha quarant’anni. È incinta. È un medico. Ha alle spalle un matrimonio finito a gambe all’aria, rovinosamente. Un giorno torna nella casa della sua famiglia d’origine, dopo anni, trova una raccolta di fotografie, inizia a osservare quelle immagini e pian piano, con sempre maggiore orrore, capisce cosa è successo davvero, cosa abbia portato alla disgregazione di quel nucleo che sembrava inizialmente del tutto normale… Devastante, magistrale, mozzafiato.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...