Libri

“Darwin, Napoleone e il samaritano”

51IyHnG+B+L._SY346_di Gabriele Ottaviani

Il mio tempo comincia nel 1930. Figlio di un contadino-marinaio avvelenato dai gas a Verdun e scampato all’atroce macello del 1914-18, discendo, per l’altra parte, dalla sola ragazza che sia riuscita a sposarsi tra le sue compagne di collegio, visto che i possibili fidanzati e i mariti reali giacevano in fila negli immensi cimiteri militari o, se non identificati, nelle fosse comuni.

[…]

Ogni cittadino interpreta allora il ruolo di capro espiatorio nei confronti della sua comunità, visto che, come sosteneva René Girard, la morte del cittadino rassicura la comunità nella sua coerenza e perfino nella sua esistenza.

[…]

Sapevamo vivere insieme solo drogati dagli effetti della violenza legittima.

Tutte le cose attorno all’uomo hanno una storia, narrabile quanto quella umana, senza la quale quella umana non esisterebbe. Eppure l’egocentrismo dell’uomo l’ha messa del tutto da parte. La storia nasce con la nascita della scrittura, e la scrittura è un insieme di tracce che codificano un senso: anche la radioattività del carbonio 14, per dire, è dunque una forma di scrittura, così come l’erosione delle rocce. Il tempo, il grande racconto, è caotico, ma a valle tutto appare prevedibile: le cose, del resto, evolvono passando dall’energia all’entropia, gli esseri viventi tra l’esistenza e la morte. E fondamentale è abbandonare la durezza e dedicarsi alla dolcezza: di questo e molto altro parla Michel Serres nel suo straordinario Darwin, Napoleone e il samaritano – Una filosofia della storia (Bollati Boringhieri, traduzione a cura di Chiara Tartarini), un viaggio in cui suggerisce al lettore la via per la serenità. Ovvero, fa come meglio non si potrebbe il mestiere del filosofo, con la delicatezza di un narratore di fiabe che medita sul bene e sul male e ne dipinge l’esegesi. Da non perdere per nessuna ragione.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...