Libri

“Le 10 mappe che spiegano il mondo”

51w2A05eadL.jpgdi Gabriele Ottaviani

Il conflitto con l’Isis sta distogliendo l’attenzione da quello arabo-israeliano, che però non è affatto risolto…

Le 10 mappe che spiegano il mondo, Tim Marshall, Garzanti. Traduzione di Roberto Merlini. Russia, Cina, Stati Uniti, Europa occidentale, Africa, Medio Oriente, India e Pakistan, Corea e Giappone, America latina, Artide. In definitiva, insomma, pressappoco tutto il mondo così come lo conosciamo. Quel mondo che è sempre più agitato da venti di guerra e asfissiato da emissioni inquinanti della più varia e mefitica natura. Quel mondo che è tondo, e quindi per definizione senza spigoli né confini, ma che in realtà si tiene su a furia di barriere, l’una contro l’altra armate. Quel mondo che è questo mondo, quello che abitiamo. Dove tutto è collegato, e quindi è importante cercare di capire bene le dinamiche attraverso le quali si verificano, manifestano, sviluppano determinati fenomeni che hanno sempre conseguenze su ognuno di noi, benché talvolta le apparenze possano ingannare. Scritto con chiarezza esemplare, ancora più importante in una temperie come la nostra nella quale sembra che a vincere su qualunque campo decidano di competere siano solo gli azzeccagarbugli che vogliono intorbidare le acque per avvantaggiarsi dell’altrui confusione (siamo, tanto per dirne una, una società che si lamenta che i giovani non sappiano orientarsi e non conoscano il passato ma che al tempo stesso non insegna più storia e geografia a scuola, bensì geostoria, che non solo è, com’è evidente, risibile e orrenda come parola, ma soprattutto e oltretutto è una sorta di malriuscito ibrido proteiforme che non si preoccupa affatto di evidenziare agli occhi dei discenti le connessioni fondamentali fra ambiente e vicende, bensì rende solo la geografia un orpello nozionistico), indaga il mondo e lo racconta. Una guida agile, un’asciutta risposta al caos del nostro pianeta sempre più interconnesso, un libro di geopolitica bello e interessante come non se ne ricordano altri, almeno di recente. Da non perdere.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...