Libri

“La confessione di Tommaso”

41vlbkQM1FL._SX315_BO1,204,203,200_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Sottile come una lama gli si era infilato sottopelle un tremore che non sapeva definire.

La confessione di Tommaso, Aniello Milo, Giovane Holden. Napoli, millenovecentoventisette. Francesco Gaetani è uno scrittore. È un poeta. È un quarantenne. È orfano di padre. È addolorato per la recentissima scomparsa della mamma. È privo di legami col fratello, uno di quelli tutti d’un pezzo. È di famiglia più che benestante. È deluso dall’amore. È triste e solo. È amico personale di Gabriele D’Annunzio. È morto. Suicida. Così, almeno, in quell’epoca fatta di propaganda e dittatura che ha fatto del mettere la polvere sotto il tappeto pressoché una disciplina olimpica, viene chiuso il caso. Ma i decenni passano, e certe verità prima o poi tornano a galla… Leggibilissimo e avvincente, il romanzo è ben costruito e altrettanto piacevolmente caratterizzato, intriga e diletta.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...