Libri

“Splendore a Shanghai”

download.jpegdi Gabriele Ottaviani

Splendore a Shanghai, Gianfranco Manfredi, Skira. I primi decenni del Novecento sono stati un’epoca caratterizzata da numerosissime peculiarità: un tempo di mutamenti, di transizione, fatto di vari elementi che si riverberano anche nella produzione artistica dell’epoca. Basti solo pensare al fatto che col finire degli anni Venti si conclude anche pressoché dappertutto l’epoca del cinema, invenzione comunque giovanissima, muto: ed è proprio a cavallo fra gli anni Venti e il decennio successivo che Doremì, nome parlante come solo forse quelli di Plauto hanno saputo essere, pianista giovane e talentuoso, improvvisa colonne sonore dal vivo nella sala di un piccolo cinema di paese. Ha studiato i classici, ma il patrimonio musicale anglosassone, con la sua potenza innovatrice, non può che sedurlo irresistibilmente. La sua vita, in ogni modo, procede di fatto serenamente finché arriva un’occasione inattesa, un ingaggio per un concerto nell’estremo oriente, in quel mondo altro, nuovo, diverso, esotico, sensuale, onirico, cosmopolita, incredibilmente precoce rispetto ai tempi, in un’epoca comunque di conflitto, che rappresenta, per lui, una vera e propria svolta esistenziale: Gianfranco Manfredi, cantante e autore, sceneggiatore di film, sceneggiati e finanche fumetti, mescola con sapienza tutti gli ingredienti necessari per realizzare un romanzo intenso, potente, leggibilissimo, pieno di livelli di interpretazione e suggestioni.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...