Libri

“La ragazza selvaggia”

3172430di Gabriele Ottaviani

Di colpo, Tessa pensò a Nicola, cercò di immaginarlo a casa di sua madre.

La ragazza selvaggia, Laura Pugno, Marsilio. Più che un romanzo, un salto nel buio. Tanto più è doloroso quanto più è necessario. Attraverso una scrittura chirurgica Laura Pugno fa penetrare il lettore nei meandri di un’apocalisse che appare, almeno inizialmente, senza soluzione. Buio è il bosco. Buio è il dolore di una famiglia intossicata dall’alienazione e dalla perdita, anzi, dalle perdite, quella di una figlia scomparsa e quella di un’altra ridotta come un vegetale. Buio è il cuore di un orfano. Buia è la solitudine che avvolge Tessa come una cappa: tutta presa dai suoi studi, sarà lei a ritrovare quella ragazza che ormai è altra da quello che era, è altra da sé. Tessa è una biologa, studia la natura: ma cos’è la natura davvero? Cosa può essere definito come naturale? È questo il tema della prosa di Laura Pugno, che invita a lettore a lasciarsi andare all’inaspettato, ad abbandonare le convenzioni, le rassicuranti certezze. Ottimo.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...