Cinema

“Spider-Man: Homecoming”

hq720di Gabriele Ottaviani

Ha quindici anni, vive nel Queens con la zia, è bravissimo a scuola quanto goffo, timido e pasticcione, specie di fronte alla ragazza che gli piace, il che gli attira contro gli strali dei perfidi e vacui bulli, ha dato prova di essere un grande supereroe e vuole dimostrare con tutte le sue forze di poter fare ancora di meglio, per il bene di tutta l’umanità, ma, per l’appunto, è solo un ragazzo col cuore d’oro e un amico irresistibile, l’inesperienza gli rema contro, non deve avere né ansia né fretta. Facile a dirsi, ma se sei Peter Parker… Torna sullo schermo con un nuovo capitolo fresco, divertente, allegro, brioso, simpatico, ironico, curato, intelligente, ben scritto, ben diretto, ben recitato, piacevole e godibile, senza esagerazioni inutili, semplice e non pretenzioso, lineare, fluido e grazioso nientedimeno che Spider-Man. Spider-Man: homecoming, in sala da dopodomani, con protagonista il bravo Tom Holland, che pare davvero un adolescente, anzi, in tutta onestà un bimbo, specie di fronte al suo mentore, Stark, ossia Robert Downey jr., e al cattivone di turno, l’immarcescibile Michael Keaton, è una bella parentesi d’evasione. Con Marisa Tomei, Tyne Daly e molti, molti altri… Da vedere.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...