Libri

“Pazzi di guerra”

51wdgSS36ML.jpgdi Gabriele Ottaviani

La figura del corrispondente di guerra come individuo romantico, schiavo dell’alcol o della droga e psicologicamente disturbato nasce nel 1854, nel corso della guerra di Crimea.

Pazzi di guerra, Michael Hastings, Garzanti. Traduzione a cura di Paolo Lucca. Netflix ne ha tratto un film nientedimeno che con Brad Pitt, è ispirato a un vero pluridecorato generale che ha fatto scalpore e scandalo e che in seguito a un’intervista è stato rimosso dal suo incarico dal presidente degli Stati Uniti all’epoca in carica. Perché, forse per schiettezza, forse per vanagloria, forse per denaro, forse per tutte queste cose (ognuno di noi ha probabilmente difficoltà a capire bene ciò che certe volte passa nella propria, di testa, figuriamoci in quella degli altri…), ha raccontato di un esercito in Afghanistan, nel corso degli anni di quella sciagurata guerra, non propriamente del tutto dedito a Dio, patria e famiglia (ma davvero possiamo permetterci di illuderci che in una situazione del genere sia così? Suvvia, non siamo ipocriti…), e con degli accenti umoristici brillantissimi e taglienti, soprattutto nel momento della stigmatizzazione dei giochi di potere, dell’ambizione sfrenata, dell’incompetenza di certi palloni ipergonfiati protetti dalle alte sfere – tutto il mondo è un paese, verrebbe da dire… – degni dell’immarcescibile M*A*S*H, capolavoro assoluto di Robert Altman: Hastings pubblica un’opera necessaria. Perché innalza al livello più alto possibile gli insegnamenti della retorica classica: allo stesso tempo diverte – a tratti in maniera realmente irresistibile – e istruisce. Perché fa riflettere. Perché mostra senza filtri l’abominio della più insensata crudeltà che l’uomo possa compiere nei confronti di sé e del prossimo suo. La guerra. Scritto in stato di grazia, è irrinunciabile.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...