Libri

“Fuoco nemico”

download (6).jpegdi Gabriele Ottaviani

Il fatto è che parlare di cucina mi ha fatto tornare indietro nel tempo.

Fuoco nemico, Camilla Salvago Raggi, Il canneto. Camilla Salvago Raggi non è brava a cucinare. Non è una donna a cui le attività meramente pratiche riescano particolarmente bene. Per carità, queste parole non vogliono essere offensive: del resto, ognuno ha attività per cui è portato e altre nelle quali invece nonostante l’applicazione, la passione, la curiosità, la fascinazione subita, i risultati appaiono insoddisfacenti. Lo dice lei stessa, d’altronde. Non ci permetteremmo mai. Ma come la smagliatura nella rete è ciò che Montale cercava, la scaglia di mare intravista attraverso la breccia nel muro, dunque l’imperfezione, la soluzione della continuità, così è da questa sua mancanza, se così si può definire, che la scrittrice può spiccare il volo e lasciare libera la memoria di edificare, passaggio dopo passaggio, il coloratissimo mosaico dei suoi ricordi. Ricordi di donna, attraverso il tempo e la storia, tutti conditi da un sapore familiare prelibato come una pietanza descritta dall’Artusi.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...