Libri

“Le donne del castello”

download (3).jpegdi Gabriele Ottaviani

Posò la foto. Fuori il sole del pomeriggio aveva una luce gialla e frammenti secchi di tiglio turbinavano nella brezza. Era ora di preparare il caffè per Carsten e di farglielo portare nel campo da Wolfgang. Nel pascolo, le mucche inconsolabili muggivano per chiamare i loro vitellini. Non avevano ancora finito di soffrire.

Le donne del castello, Jessica Shattuck, Harper Collins. Traduzione a cura di Elisabetta Lavarello. La guerra è finita. Il Terzo Reich non esiste più. I nazisti hanno perso. Marianne, vedova di un membro della resistenza, torna con i figli a casa. Nel castello della famiglia del marito, imponente ma danneggiato dal conflitto. Marianne ha fatto una promessa: avrà cura delle mogli e dei figli dei sodali del suo uomo. Nasce quindi una comunità, una vera e propria famiglia, allargata come in fondo sono tutte le famiglie, nel senso più alto, più nobile e trasversale del termine, quelle in cui non conta il sangue, il censo, la provenienza, quelle in cui al centro c’è un progetto di vita, un sogno, una speranza, un ideale di accoglienza. Lieve e profondissimo, fluido come un fiume in piena, semplice e chiaro – è una gran dote, perché non c’è traccia di retorica – ma strapieno di sfaccettature come un mazzo di garofani screziati, si legge in un battibaleno e arriva dritto al cuore.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...