Libri

“Nuvole”

download (7).jpegdi Gabriele Ottaviani

Era una notte senza stelle. Il cielo era illuminato dalla luna. Il volto argenteo era butterato di crepe e di profondi crateri. I raggi lunari sembravano lame taglienti. I piccoli pipistrelli sfrecciavano sopra la superficie dell’acqua lasciando nell’aria un sibilo sinistro. Michael aveva camminato tutto il giorno a cercare Rania. Era ritornato nel luogo dove l’aveva vista in mezzo alla folla, Non aveva mai visto un volto così bello e sofferto. Provava un sentimento di colpa per aver violato la sua privacy e aver scoperto i suoi segreti, le sue lettere e i suoi versi. La sua poesia era il fuoco della sua anima tormentata dal dolore. C’era nella sua vita un uomo che lei aveva amato, qualcuno con il quale sarebbe stata felice. Rania non aveva raccontato tutto nel suo diario. Forse nella sua vita c’erano dei capitoli che ancora avrebbe dovuto scrivere. La luce fioca dei lampioni stradali illuminava i volti dei passanti e lasciava sull’asfalto le ombre delle loro figure mentre frettolosi camminavano in direzioni diverse. Era contento che Haisha fosse di nuovo nel suo cast. Si sentì soffocato dall’ impegno del lavoro teatrale. C’era però qualcosa che lo rendeva sereno. I suoi attori erano dei bravi professionisti. pensò a Julie e sentì una profonda malinconia.

Nuvole, Salvatore Maiorana, Tracce. Salvatore Maiorana è personalità eclettica e dai molteplici interessi, come del resto si addice a chi voglia essere sul serio un intellettuale degno di questa abusata ma sempre affascinante qualifica. Già docente all’università di Firenze e ispettore per conto del Ministero dell’Istruzione, ha tra le sue principali passioni il teatro inglese contemporaneo, il polimorfo mondo delle neuroscienze e la glottodidattica, ossia la disciplina che concerne l’insegnamento delle lingue straniere secondo criteri scientifici, fondati sulle acquisizioni della linguistica e dell’antropologia. Ha inoltre collaborato con la televisione pubblica e con varie testate: con questo libro è entrato nella longlist del prestigioso premio Comisso. La sua opera sfugge a una classificazione tassonomica o schematica, perché ha mille sfaccettature, e il suo andamento mostra una precisa coerenza fra titolo e struttura: multiforme come i cirri che si rincorrono nel cielo, il testo indaga la molteplicità dell’animo umano e delle relazioni che intercorrono tra gli individui. Ogni uomo è un’isola, ogni uomo è una nuvola, foriera di mutamenti. Da leggere.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...