Libri

“Marciapiede con vista”

download (12)di Gabriele Ottaviani

L’autobus ritarda,

sei nel luogo dove stare.

Guarda la zanzara,

chiedile un parere,

ragiona sui lampioni

con i pipistrelli.

Marciapiede con vista, Filippo Strumia, Einaudi. L’ossimoro è già nel titolo della raccolta. La vista si ha dall’alto, non da qualcosa che corre parallelo e adiacente alla strada, adeso ad essa. Che prospettiva si può avere dal basso? Un’immagine altra, ecco la risposta, l’altrove che è della poesia, che si impone la missione di penetrare l’incognito e raccontarlo con linguaggio nuovo, tanto più chiaro tanto più appare oscuro a una prima lettura, proprio perché sovverte ogni convenzione. Strumia guarda il mondo come di solito non si fa, perché è suo dovere di cantore di quel che di norma non ha voce: alternativo anche nella forma e nella metrica rispetto al consueto (la gran parte dei suoi versi hanno sillabe pari, il che è anomalo per una lingua piana come l’italiano e non tronca come per esempio il francese), lancia al lettore la sfida. Abbandonare per la via nuova la via vecchia, lasciarsi andare, cambiare prospettiva, arricchirsi.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...