Libri

“Il ragazzo nuovo”

51l4ZPrHmCL._SY346_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Ian si lasciò sfuggire un ghigno: gli era venuta un’idea.

Il ragazzo nuovo, Tracy Chevalier, Rizzoli. Continuano le riscritture di Shakespeare. Un classico è universale per antonomasia del resto, non finisce mai di dire quel che ha da dire. Questa è la volta della grande Tracy Chevalier, che si cimenta col più inutile dei sentimenti. Perché fa male a chi lo prova. Perché è inefficace. Perché ottiene l’effetto contrario, sempre e comunque. C’è chi lo considera un atto d’amore. Se uno lo prova, è perché tiene all’altro. Bene, sappiate che è la più grossa fesseria della storia del mondo da che il mondo esiste e forse anche da prima. Se l’altro tiene a te non ti dà il tormento. Banalmente, si fida. Se non si fida vuol dire che non ti ama. Punto. Gioco, partita, incontro. E chi è il più roso dal più inutile dei sentimenti (che, ovviamente, ma si è capito benissimo, è la gelosia)? Altrettanto ovvio: lui, il geloso per eccellenza. Otello. Che non vive a Venezia, ma nell’America degli anni Settanta, e va a scuola nella periferia di Washington DC, la città della politica e delle ambasciate. Osei ha tredici anni ed è figlio di un diplomatico ghanese. Tutto accade in un giorno, in un cortile e poco oltre. Sublime.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...