Cinema

“Bagnini & bagnanti”

Screenshot (91)di Gabriele Ottaviani

Salvano le vite in mare, ma spesso e volentieri sono anche un valido antidoto alla noia, quando la moglie è in vacanza e il marito arriva giusto il venerdì sera per la fine della settimana, magari con quello che chiamano il treno dei cornuti. Hanno di norma il fisico scolpito, sono abbronzati, sono una delle più classiche fantasie erotiche da che mondo è mondo, anche se il mondo è cambiato, come i filmati di repertorio che si alternano con le interviste contribuiscono una volta di più a confermare. E c’è chi racconta di amiche – queste cose capitano sempre agli amici, del resto – che ogni anno, per citare testualmente, se ne fanno uno diverso, approcciandosi alla preda, che è ben felice di farsi cacciare, con assoluto metodo. Sono maschilisti, schietti, guasconi, fanfaroni, vanagloriosi ma teneri, ci sanno fare, sono leggeri ma non cattivi, non ci si potrà parlare di Kierkegaard ma difficilmente tale argomento in una situazione del genere può risultare più interessante, in fondo, rispetto a un bel paio di bicipiti, per essere eufemistici, e di sicuro non è che chi si conceda loro, anche con un certo orgoglio, tra una piccola orgia in cui magari partecipa anche qualche omosessuale o qualche amplesso in spiaggia nottetempo, possa aspirare al premio come miglior epigona della proverbiale vergine di Norimberga, sicché… C’è chi preferisce le straniere, chi le italiane, chi le quarantenni perché le ritiene più facili… Insomma, sono la quintessenza del luogo comune, delle facce da schiaffi impenitenti con cui però non si riesce ad avercela del tutto, in fondo, anche se li rincorrersti brandendo un remo, in taluni momenti. E certo non sono dei maestri di vita. Ma ognuno di sé, purché non faccia male ad altri, fa giustamente quel diavolo che vuole, con bonomia. E poi si sa che ogni leggenda ha spesso almeno un fondo di verità. Quello che forse è più difficile per qualcuno da considerare è che sotto le canotte rosse imperlate di salsedine batta, come invece è ovvio che sia, un cuore. D’oro, si direbbe. Rappresentano la forma più godereccia della spensieratezza: Bagnini & bagnanti, che andrà in giro per i lidi d’Italia e uscirà come evento al cinema il ventisei e il ventisette di giugno, dopo esser passato dal Biografilm, è un gioco ironico, un viaggio à la Sapore di mare per molti arenili (Alassio, Rimini, Riccione, Cattolica, Milano Marittima, Viareggio, Forte dei Marmi, Fregene, Ostia), di Casanova in Casanova. Gioioso e ben fatto.

Annunci
Standard

One thought on ““Bagnini & bagnanti”

  1. Pingback: Bagnini, bagnanti e… | Convenzionali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...