Cinema

CSC Production

Sede CSCPubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

Il 2017 è stato ricco di premi e riconoscimenti per la CSC Production, che realizza i cortometraggi degli studenti della Scuola Nazionale di Cinema e produce lungometraggi, documentari e opere diverse degli ex allievi offrendo loro l’opportunità di esordire sostenendoli nel delicato passaggio dal conseguimento del diploma al mondo del lavoro, anche grazie alla collaborazione di partner. In particolare La ragazza del mondo, opera prima di Marco Danieli, in concorso alle Giornate degli Autori del Festival di Venezia 2016, ha girato il mondo di festival in festival raccogliendo numerosi premi e riconoscimenti: tra questi gli ultimi in ordine di tempo, il David di Donatello per la categoria miglior regista esordiente, il Premio Mariangela Melato per il cinema per la migliore attrice protagonista a Sara Serraiocco al Bif&st, Ciak d’oro per la migliore opera prima e per la coppia dell’anno a Michele Riondino e Sara Serraiocco, 4 candidature ai Globi d’oro e 3 candidature ai Nastri d’argento. Va ricordato anche il particolare valore aggiunto del film, che ha origine nell’esclusiva modalità produttiva che vede il Centro Sperimentale non solo nelle vesti di produttore ma anche in quelle di istituzione che ha formato gran parte di coloro – tutti giovanissimi – che hanno contribuito alla sua realizzazione. Attualmente la CSC Production si sta dedicando alla post produzione del lungometraggio d’esordio di Alessandro Tamburini, Ci vuole un fisico, girato a Modena e provincia, scritto dallo stesso Tamburini e da Ciro Zecca e Gianluca Ansanelli, interpretato dall’ex allieva Anna Ferraioli oltre che dallo stesso regista, con la fotografia di Roberto Cimatti. Anche questo film è stato realizzato con Rai Cinema, con il sostegno del MiBACT, della Regione Emilia-Romagna, la collaborazione di Margutta Digital, Apapaja – Produzioni cinematografiche, e l’apporto del Gruppo Sugar per la colonna sonora. Con le storiche storiche edizioni che fanno capo a Caterina Caselli e Filippo Sugar, leader a livello mondiale nel campo dell’editoria musicale classica, pop e in quello delle colonne sonore per il cinema, CSC Production condivide i valori di qualità, artigianalità, metodo e passione nella ricerca e nello sviluppo dei talenti. L’autore scelto per comporre la colonna sonora di questo film è Tony Canto, musicista e autore eclettico che tra gli altri ha prodotto l’ultimo disco di grande successo di Alessandro Mannarino. Nella colonna sonora è presente anche un ironico un pezzo originale interpretato dalle Sorelle Marinetti, il cui video sarà realizzato e prodotto sempre dalla CSC Production. Tra i nuovi progetti previsti per la stagione 2017/2018 è in preparazione il film di esordio della regista Letizia Lamartire, ex allieva CSC il cui saggio di diploma Piccole italiane è stato scelto per rappresentare la scuola agli Student Academy Awards 2017. La sceneggiatura del film è di Marco Borromei, Anna Zagaglia e Letizia Lamartire, con la supervisione di Federica Pontremoli. Al momento la regista sta seguendo la fase del casting e ha cominciato a lavorare con Barbora Bobulova, che ha accettato entusiasticamente il ruolo della protagonista. In considerazione della fondamentale presenza della musica nel film, SugarMusic ha scelto come compositore e produttore artistico Matteo Buzzanca, uno degli autori più affermati nel panorama musicale italiano che ha al suo attivo canzoni che hanno scalato le classifiche radiofoniche degli ultimi semestri (Senza fare sul serio interpretata da Malika, L’Estate di John Wayne e Fino alla fine del mondo interpretate da Raphael Gualazzi e molte altre). Tra i partner del progetto anche la DO Consulting di Daniele Orazi e AnnaMode Costumes. Il film sarà girato in 5/6 settimane indicativamente a partire da ottobre 2017.

Nel 2018 si intende inoltre riprendere la produzione della collana antologica Ritratti Italiani, dedicata a personaggi del cinema e della cultura italiana. I documentari, arricchiti da materiali tratti da archivi pubblici e privati, rappresentano un vero e proprio viaggio all’interno della storia del cinema e del costume italiano dal dopoguerra ad oggi, attraverso una narrazione che svela non solo l’artista, ma l’uomo nella sua quotidianità. Tra i Ritratti già realizzati quelli dedicati a Age e Scarpelli, Mario Monicelli, Rita Levi-Montalcini, Vittorio Foa, Francesco Rosi, Paolo e Vittorio Taviani e molti altri.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...