Libri

“Sono stato più cattivo”

download (6).jpegdi Gabriele Ottaviani

Eravamo alla ricerca dell’ennesima tacca da incidere sul revolver: presentarci al Festival con una persona che non aveva mai suonato uno strumento in vita sua.

Sono stato più cattivo, Enrico Ruggeri, Mondadori. È uno dei più importanti musicisti e autori italiani, è conosciuto, apprezzato, ammirato sotto molteplici vesti e punti di vista: la sua carriera è lunga e piena di trofei e ha attraversato diverse fasi. Ha sempre parlato per lo più attraverso la sua musica, questa volta, arrivato a un’età ancora verde ma comunque importante, di quelle che fanno pensare all’idea stessa d’un bilancio, per mettere un punto, voltare pagina e guardare avanti ponendosi ulteriori obiettivi, certo non per crogiolarsi in un’infeconda quiete, decide di farlo con un libro: l’infanzia meneghina, una figura paterna segnata da una depressione mordace – il cane nero, per citare Churchill – che faceva sfortunatamente considerare troppo oneroso persino il semplice varcare di casa, una rete di donne straordinarie, premurose, protettive – probabilmente è per questo che le sa raccontare con tanta sensibilità –, la scuola, la Milano degli anni Settanta, la contestazione, il conformismo, l’università, l’incontro col mondo della musica, specie con le scene d’oltreconfine, la rabbia per quello che poteva essere e non è stato, il desiderio di riscatto, di rivalsa, di rivincita, di non conformarsi alla massa spersonalizzante e spersonalizzata, la brama di emergere, di dimostrare il proprio talento, di comunicare le proprie emozioni, per imparare anche, forse, a gestirle e a conviverci, con sincerità e senza agiografia. Il racconto di Enrico Ruggeri è intenso e piacevole.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...