Libri

“Il laureato”

51paxrxzFyL._SX326_BO1,204,203,200_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Elaine dorme ancora…

Il laureato, Charles Webb, Mattioli 1885, traduzione di Paolo Cioni. È un mito. Soprattutto per il film. Buono ma non ottimo, per carità. Però iconico, benché niente affatto facile. A uno sguardo superficiale sembra tutt’altra cosa rispetto a ciò che in realtà è. Perfettamente figlio del suo tempo, di cui è a vario titolo e sotto diversi aspetti sintesi ed emblema, ma capace anche di valicare i decenni, è riuscitissimo. Grazie a una scelta di casting per i due protagonisti azzeccata come poche volte nella storia si è visto, a una fotografia evocativa, a un modello d’auto per cui il termine leggenda non è affatto iperbolico, a una regia con i controfiocchi e a una colonna sonora che si commenta da sé. Ma è anche, per non dire in particolare, visto che da qui tutto, a partire proprio dalla tutto sommato fedele e coerente trasposizione filmica, trae origine, un libro. Un vero e proprio classico postmoderno, un bruciante e nabokoviano ritratto di borghesia in un patinato inferno. Se non l’avete letto, è il momento di colmare la lacuna.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...