Libri

“Come sugli alberi le foglie”

download.jpegdi Gabriele Ottaviani

I rari stendardi tricolore ancora presenti sui balconi, appesi al sole delle manifestazioni interventiste di maggio, sembravano ormai stracci dimenticati, usurati, ingrigiti dal tempo e dalla polvere. Solo il rosso del tricolore, più terreo, più cupo, ancora spiccava. Come un monito sinistro.

Come sugli alberi le foglie, Gianni Biondillo, Guanda. Il futurismo – Carrà, Boccioni, Erba, Sironi, Russolo, solo per citare gli esponenti di maggior rilevanza – è stata di fatto la sola vera avanguardia artistica degna di questo nome che abbia mai avuto i natali in Italia. In un contesto particolare una intera generazione, sotto la guida del mentore Marinetti, voleva dare fuoco alle biblioteche, uccidere il chiaro di luna, rompere con tutto il passato, dare vita a una rivoluzione che vedeva nella guerra la sola igiene del mondo. E il richiamo di morte e distruzione non tarda a farsi sentire: partono per il fronte della prima guerra mondiale, e per lo più non tornano a casa. Caduti eroicamente, si dirà. Ma che spreco di talento, di gioventù, di vita. Tra i morti c’è Antonio Sant’Elia. È giovane. È di Como. Ha nelle mani il futuro. Non avrà abbastanza tempo per viverlo. È il protagonista di questo romanzo che conquista sin dalla riuscitissima e perfetta copertina e che travolge completamente, lasciando senza fiato: benché la storia non sia certo nuova, il ritmo travolgente e la sapiente maestria con cui Biondillo riesce ad amalgamare l’intera gamma di sapori della narrativa fa sì che il libro si legga d’un fiato e generi riflessioni.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...