Libri

“La guerra dei cafoni”

download (6)di Gabriele Ottaviani

Le femmine fuori dalla guerra devono stare. Oppure, Scalè, niente niente hai preso gusto a inchiappettare i tuoi soldati?

Carlo D’Amicis, La guerra dei cafoni, Minimum fax. Riedito in occasione dell’uscita dell’omonimo, bellissimo e poetico film. Oltre quarant’anni fa il Salento, splendido, non era ancora la meta turistica più che inflazionata degli ultimi tempi, il che d’estate significa pressappoco solo traffico infernale, folla e rifiuti sparsi all’incirca ovunque, con un grado di stress tale da impedire quasi completamente la possibilità di godersi come si dovrebbe la vacanza: si trattava anzi di un posto che conservava ancora ampi scampoli di selvaticità, impregnato del profumo di un’avventura scabra e riarsa come la terra rossa spaccata dalle radici degli ulivi secolari. È l’estate del millenovecentosettantacinque, tempo di rivendicazioni, di diritti civili, di cambiamenti, di sperequazione sociale, di desiderio di giustizia e di lotte tragiche e violente: i ragazzi ricchi, arroganti, perfidi, privilegiati tornano a ingaggiare una battaglia à la via Pál con i figli dei pescatori, dei contadini, dei pastori, i cosiddetti cafoni. Amori, passioni, speranze, delusioni, tradimenti, simboli, immagini, metafore, allegorie, satira e accenti pulp: c’è tutto, amalgamato con commovente maestria, in questo Bildungsroman epico che fa tremare di emozione a ogni volgere di pagina.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...