Libri

“La bambina che ascoltava i fiori”

415ZTtsXY1L._SY346_.jpgdi Gabriele Ottaviani

È tutto… strano.

La bambina che ascoltava i fiori, Stephanie Knipper, Nord. Traduzione a cura di Elisa Banti. Lily è fragile. Lily ha paura. Lily è adulta ma in fondo è bambina. Lily non ce la fa ad assumersi le responsabilità. Lily fugge. Da anni. Manca da casa da un decennio. Ora deve tornare. Sua sorella è malata. E sua sorella ha una figlia piccola. Che soffre. E che ha un dono. Capisce la sofferenza altrui. In particolare quella delle piante, che hanno il loro linguaggio amoroso senza sillabe. La sa lenire. La sa guarire. Portandola su di sé. Agnus dei, qui tollis peccata mundi… Per Lily ora è il momento di restare, costi quel che costi… C’è poco da dire: se fossero tutti così gli esordi, compiuti, raffinati, curati, eleganti, semplici, emozionanti, non pretenziosi né banali, il panorama letterario sarebbe molto più luminoso. Da non perdere.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...