Libri

“Cime tempestose”

download (8).jpegdi Gabriele Ottaviani

«Ne prenderò una, crudele disgraziata!» gridò, lanciando la mano nel fuoco e tirando fuori dei frammenti consumati a metà, a spese delle sue dita. «Molto bene, e io ne terrò alcune da mostrare al papà!» risposi, rimettendo il resto nel pacco e voltandomi di nuovo verso la porta. Buttò i pezzi anneriti tra le fiamme e mi fece cenno di finire il martirio. Lo feci; sollevai la cenere e le sotterrai sotto una spalata di braci; e lei, in silenzio e profondamente offesa, si ritirò nel suo appartamento privato. Scesi per dire al mio padrone che l’improvviso malessere della signorina era quasi passato, ma ritenevo fosse meglio per lei distendersi un po’. Non pranzò, ma riapparve per il tè, pallida e con gli occhi rossi e un aspetto incredibilmente umile. La mattina seguente, risposi alla lettera con un biglietto su cui scrissi: “Il signorino Heathcliff è pregato di non mandare più messaggi a Miss Linton, poiché lei non li riceverà”. E, da quel momento in poi, il ragazzino del latte arrivò con le tasche vuote.

Cime tempestose, Emily Brontë, De Agostini, traduzione di Valentina Dal Mas, prefazione di Tommaso Pincio. È il suo unico romanzo, ma l’ha resa un mito. E ha scolpito nella pietra le figure di Heathcliff, ramingo e derelitto, e Catherine, niente affatto l’eroina romantica che spesso viene dipinta. Ogni volta uguale, ogni volta diverso. Leggerlo e rileggerlo non fa mai male, in ogni occasione si scoprono sfumature nuove, che in questa edizione vengono presentate con levità, in una veste che le esalta. Prende il nome da una delle principali ambientazioni di questa vicenda che è considerata banalmente d’amore, ma che in verità ha temi molto più importanti, come la crudeltà e la gelosia, il senso di possesso che avvelena ogni cosa, dilania, distrugge: talmente moderno per l’epoca in cui venne composto, ossia la piena e bacchettonissima età vittoriana, dal punto di vista strutturale, formale, linguistico, lessicale, da non essere compreso da molta critica sua contemporanea, è diventato un classico che ha ispirato canzoni, film, sceneggiati, giochi di ruolo. Cime tempestose è semplicemente imprescindibile.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...