Libri

“I giorni di scuola di Gesù”

download (7).jpegdi Gabriele Ottaviani

Non pensi che esistano due tipi di passione, Alma, una passione buona e una cattiva?

I giorni di scuola di Gesù, John Maxwell Coetzee, Einaudi, traduzione a cura di Maria Baiocchi. Insignito più che meritatamente quattordici anni fa del premio Nobel per la letteratura in quanto, stando alla motivazione proferita dai membri dell’accademia che glielo assegnò, abilissimo cantore capace di immortalare, ritraendolo in innumerevoli maschere, il sorprendente coinvolgimento dello straniero di fronte a ciò che si verifica di fronta ai suoi occhi curiosi e altri, distaccati ma mai meno che partecipi delle umane sorti, Coetzee, forse in assoluto la più autorevole voce della storia letteraria sudafricana, racconta con stile sopraffino capace di avviluppare il lettore come un rampicante dalla crescita rapidissima la straordinaria vicenda di David. Un ragazzino misterioso, pieno di curiosità come solo davvero Gesù nel Tempio quando a dodici anni, l’anno in cui sarebbe diventato adulto, quello del Bar mitzvah, si allontanò dalla famiglia per parlare con i saggi. David però di anni ne ha sei, e il singolare nucleo familiare di cui fa parte è costretto a vivere nascosto in una fattoria: pertanto il problema della sua istruzione si fa ogni giorno più pressante, finché David non mette fra sé e coloro che lo hanno cresciuto una distanza, che lo porta a frequentare l’accademia di danza della señora Arroyo, la glaciale Ana Magdalena. Che lo affascina. Che un giorno muore. Assassinata. Inizia un processo, ma tra colpa ed espiazione, come nella biblioteca di Babele, pare proprio che nulla sia come sembra… Enigmatico, entusiasmante, sublime.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...