Libri

“Sindona”

51lcKw4R+wL._SY346_di Gabriele Ottaviani

La mia difesa, come può immaginare, avrà due punti di appoggio: quello giuridico e quello politico. In un primo momento saranno esposti con competenza e serietà gli argomenti giuridici, ma subito dopo sarò costretto mio malgrado a presentare, per capovolgere a mio favore la situazione, i reali motivi per cui è stato emesso a mio carico un ingiusto mandato di cattura, farò cioè presente, con opportune documentazioni, che sono stato messo in questa situazione per volontà di persone e gruppi politici a Lei noti, che mi hanno combattuto perché sapevano che combattendo me avrebbero danneggiato altri gruppi a cui io avevo dato appoggi con tangibili ed ufficiali interventi. Ho dovuto constatare purtroppo che gli sforzi dei pochi autorevoli amici rimastimi e dei miei legali hanno trovato spesso ostacoli durissimi, ed è difficile prevedere, cosí continuando, una conclusione a breve scadenza delle trattative in corso. E ciò è tanto piú incomprensibile ed ingiustificabile quando si pensa che si tratta soltanto di formalizzare accordi già discussi ed in linea di massima raggiunti sin dal mese di settembre 1974 con il Banco di Roma. Ulteriori perdite di tempo potrebbero, oltre che essere dannose per ciò che ho detto in merito all’estradizione, compromettere definitivamente la possibilità o la convenienza di tali accordi. Mi riferisco in modo particolare ai termini processuali del giudizio di opposizione della sentenza dichiarativa dello stato di insolvenza, al giudizio avanti il Tar del Lazio per l’annullamento del decreto del ministro del Tesoro e delle procedure intentate contro la Capisec e la Finambro e ai termini di prescrizione o di decadenza di talune azioni che dovrei iniziare per una piú completa difesa dei miei interessi. Perché le azioni intraprese siano sostanzialmente valide e determinanti, e cioè perché esse portino a rendermi quella giustizia che merito, è assolutamente indispensabile che si pervenga alla revoca dello stato di insolvenza e della liquidazione coatta della Banca Privata Italiana: presupposti necessari per l’estinzione dei capi di imputazione relativi ai presunti reati fallimentari. Le proposte di accordo discusse con il Banco di Roma prevedono anche l’attuazione di operazioni tecniche necessarie al raggiungimento dello scopo che ci siamo prefissi. L’avv. Rodolfo Guzzi, che come sa segue le trattative in corso e mi rappresenta per il raggiungimento dell’accordo, è a Sua completa disposizione per illustrarLe in tutti i particolari le azioni che bisogna intraprendere e le volontà che bisogna far incontrare per chiudere una pagina di gravi ingiustizie. Tali accordi d’altra parte non solo sistemerebbero la Banca Privata Italiana, dando la meritata soddisfazione a tanti piccoli azionisti che hanno riposto fiducia in un sano gruppo privato prima e nelle dichiarazioni del Banco di Roma poi, ma darebbero anche a quest’ultimo Istituto di credito la tranquillità necessaria ad operare in campo nazionale ed internazionale senza le gravi preoccupazioni per i rischi a cui andrebbero incontro se l’azione giudiziaria intrapresa dovesse continuare fino in fondo.

Sindona – Biografia degli anni Settanta, Marco Magnani, Einaudi. In lizza per il premio Comisso. In America lo adorano. In Italia è considerato un genio. In Vaticano gli affidano i cordoni della borsa. È un uomo che si è fatto da solo. Audace. Brillante. Intelligente. È un banchiere. È nato nel millenovecentoventi in Sicilia. Muore sessantasei anni dopo. Suicida. A Voghera. In galera. Perché le sue banche sono fallite. Perché è colluso con pressoché tutte quelle che, a vario titolo, possono essere ben considerate come le più prestigiose organizzazioni criminali che vi siano sulla faccia della terra. Ha fatto uccidere Giorgio Ambrosoli. Un uomo perbene. Un uomo giusto. Che indagava sui suoi affari protetti dalla politica e imbevuti di mafia e massoneria. Sindona è divenuto l’emblema di quel capitalismo spregiudicato fatto di agganci e accordi tutt’altro che limpidi che ha rovinato e rovina l’Italia e non solo. La biografia di Marco Magnani è scritta in maniera mirabile, esaustiva, densissima di dati e dettagli e con stile asciutto e avvincente. Da non perdere.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...