Libri

“I diavoli di Bartali”

download (4).jpgdi Gabriele Ottaviani

Ogni corsa era un romanzo.

I diavoli di Bartali – Ginettaccio raccontato da chi gli correva insieme, contro e soprattutto dietro, Marco Pastonesi, Ediciclo. Gli sono stati dedicati sceneggiati (ottima l’interpretazione di Pierfrancesco Favino), libri, articoli, componimenti, scatti, dipinti, monumenti e una canzone eccezionale che parla di un naso triste come una salita e di occhi allegri da italiano in gita. È uno dei giusti tra le nazioni, avendo salvato quasi mille ebrei dai nazisti. È l’uomo che vincendo il Tour de France ha salvato il Paese dal pericolo della guerra civile dopo l’orribile, come tutti i colpi a tradimento, attentato a Palmiro Togliatti. È stato il rivale storico, così uguale, così diverso, del Campionissimo per antonomasia, ovvero Fausto Coppi, unito a lui per l’eternità dall’immortale istantanea di una borraccia che non si è ancora mai capito perfettamente da dove venga e dove vada. È stato ed è una persona di famiglia per molti, e ognuno lo osserva dalla sua propria angolazione, in base al personale ricordo che ha di lui: ma questo libro, candidato al Comisso di quest’anno, con cui Marco Pastonesi, a lungo editorialista della Gazzetta dello Sport, soprattutto per quel che concerne gli sport che ha praticato, ossia il rugby e le due ruote, torna a occuparsi con più ampio spazio – le colonne del quotidiano, si sa, ne lasciano poco… – delle vicende del ciclismo che fu a oltre tre lustri di distanza dagli Angeli di Coppi, non è una semplice raccolta di aneddoti, né una galleria fotografica. Ha più le caratteristiche di una pinacoteca, o meglio di una mostra itinerante: perché i ritratti che si debbono a personaggi come Magni, Martini, Geminiani, Corrieri, Barisone, Pontisso e tanti altri hanno un respiro che mal si coniuga con l’idea di fissità, di stasi. Narrano di un uomo con principi saldi profondamente calato nel suo tempo e nei luoghi della sua vita, geografici e dell’anima. Da non perdere.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...