Libri

“Dentro l’acqua”

519lMLHju+L._SY346_.jpgdi Gabriele Ottaviani

Ormai non c’è più niente che possiamo fare. Non avrei dovuto dirti nulla.

Dentro l’acqua, Paula Hawkins, Piemme. Traduzione a cura di Barbara Porteri. Il libro con il quale è salita agli onori delle cronache è diventato anche un brutto film con Emily Blunt, ma al tempo stesso le ha regalato una gran fama e una marea di copie vendute. Dopo La ragazza del treno, la felice vena narrativa di Paula Hawkins si articola attraverso sentieri diversi, mantenendo comunque certe caratteristiche di fondo, come per esempio la predilezione per la moltiplicazione dei punti di vista, per la coralità. Beckford, Inghilterra settentrionale, è una cittadina che certo non appare come il luogo più aperto del mondo. Lì c’è un fiume. Nel fiume un giorno viene trovato un corpo. Non è una novità, la storia della località racconta di un numero impressionante, in quelle acque, di suicidi, per lo più di donne. Donne non allineate all’immagine che avrebbero dovuto avere secondo la società, evidentemente. Donne come Nel. La sorella di Julia. Ma Julia sa che Nel non si sarebbe mai buttata. E quindi torna nell’odiata e soffocante Beckford. Che le mette paura… Un gioco di voci e di specchi complicatissimo, che attanagliata: il nuovo thriller della Hawkins convince e sorprende. Ottimo il finale.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...