Cinema

“Cuori puri”

Cuori_puridi Gabriele Ottaviani

Roma, oggi, periferia, laddove non mancano degrado e squallore e la convivenza con chi è diverso non è facile. Agnese ha diciott’anni, vive sola con la mamma, fervente cattolica che ha trovato in Gesù la sua casa e che crede fortemente nell’importanza della castità, della verginità, della purezza, del sacrificio, così come il parroco, bonario e aperto, moderno e giusto, saggio più che dogmatico, non lassista, della chiesa che frequenta con la figlia, e per la quale le due si impegnano anche in progetti di volontariato. Stefano è più grande, ha un passato, e in verità anche un presente, duro, ai margini, fatto di criminalità, tentativi di riscatto, una pessima situazione familiare e un ambiente che certo non lo aiuta a migliorare. Nasce, fra di loro, una tenera e potente attrazione. Il primo lungometraggio di Roberto De Paolis, che dirige bene e scrive, insieme a Luca Infascelli, Carlo Salsa e Greta Scicchitano, ancor meglio, per certi versi sulla falsariga di Fiore e La ragazza del mondo, porta sullo schermo, senza un briciolo di retorica né un attimo superfluo o non credibile, un oceano di vita vera. Interpretato benissimo da Selene Caramazza, Simone Liberati, Barbora Bobulova, Stefano Fresi, Edoardo Pesce, Antonella Attili, Federico Pacifici e molti altri, è emozionante, straziante, incantevole. Un gioiello. A Cannes, nella Quinzaine. Cuori puri.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...