Cinema

“Coby”

Cattura.PNGdi Gabriele Ottaviani

Suzanna ha ventitré anni. Vive nel Midwest, negli Stati Uniti d’America, in un posto che è quanto di più lontano si possa anche solo lontanamente immaginare dalla realtà delle metropoli stracolme di luci. Al tempo stesso sembra di muoversi fra le pagine di Kent Haruf, in quell’America hillbilly che si sente esclusa dalle stanze del potere. Non sta bene nel suo corpo, perché non rispecchia quel che è la sua anima. Decide quindi di intraprendere un percorso doloroso, difficile, complesso, per uscire dal bozzolo e volare con le sue ali, per schiudersi, finalmente, alla vita, come un fiore. Cambia sesso. Diventa Coby. Christian Sonderegger porta a Cannes una storia potentissima, e lo fa con estrema grazia: il film è da vedere.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...