Libri

“Don Ponzio Capodoglio”

3172667di Gabriele Ottaviani

La libertà mi ha dato mille idee.

Don Ponzio Capodoglio, Giorgio Pressburger, Marsilio. Le radici sono importanti. Lo sostiene anche la cosiddetta santa nel film che ha dato il premio Oscar a Paolo Sorrentino, tant’è che ne fa in pratica il suo unico alimento. È in effetti molto consueto che, arrivati a un certo punto della propria vita, si desideri saperne di più. Capire bene da dove si viene, fare un bilancio, ricercare un senso, soprattutto se le notizie che si posseggono non danno la sensazione d’un’incontrovertibile certezza. E Ponzio Capodoglio non ha certezze, né solide né tremolanti, è come Venezia dopo Campoformio, viene venduto suo malgrado, nella fattispecie dalla Romania socialista alla Germania federale, perché vengono supposte, Dio solo sa il come e il perché, delle sue ascendenze sassoni. Questo fatto lo destabilizza a tal punto che decide non di lavarsi le mani e lasciare che il destino fluisca ma, al contrario, di andare alla ventura, in cerca di sé, assieme all’ubertosa moglie (coppia curiosa, la loro, a vederla da fuori: lui, a dispetto del cognome, è quasi segaligno, allampanato, dinoccolato) e a Fiocco di Neve, che no, non è la capretta di Heidi, bensì un gatto: le origini, del resto, sono, specialmente per la cultura occidentale, un vero e proprio mito, una pietra miliare, un termine di paragone, un elemento fondamentale, costitutivo e formativo della coscienza e dell’identità, che definisce, sancisce, stabilisce, determina e pone limiti e confini al posto di ognuno nel mondo. Almeno, così pare. Perché l’impressione che il buon Capodoglio ne ricaverà sarà senza dubbio diversa… Pressburger prende il romanzo e lo sovverte, riformula la letteratura di viaggio e quella d’avventura, dà vita a un’opera ironica, divertente, brillante, monumentale, gaia, picaresca, parodica, parossistica, un gorgo folle e immaginifico anche dal punto di vista linguistico in cui è dolce naufragare.

 

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...