Libri

“Una coltre di verde”

COVER_welty.pngdi Gabriele Ottaviani

Quello fu il mio ultimo mattino alla spiaggia. Ricordo che mi trattenni ancora, a inquadrarmi la visuale tra le dita, a cercare di prefigurarmi il momento del mio ritorno a scuola quell’inverno. Riuscivo a immaginarmi il ragazzo che amavo entrare in un’aula, dove io mi sarei messa a guardarlo con quest’ora sulla spiaggia ad accompagnare il mio sogno ritrovato e a rimpolpare il mio amore; riuscivo a prevedere perfino come mi avrebbe guardata lui di rimando, muto e innocente, un ragazzo di taglia media con i capelli biondi, e gli occhi inconsapevoli che scrutavano oltre me e fuori dalla finestra, solitari e indifesi.

Una coltre di verde, Eudora Welty, Racconti. Traduzione a cura di Vincenzo Mantovani e Isabella Zani, introduzione di Katherine Anne Porter. Eudora Welty, nata – e la sua casa è oggi un museo di interesse nazionale – nel millenovecentonove e morta nel duemilauno, sempre a Jackson, la capitale dello stato del Mississippi, scrittrice, fotografa, vincitrice, tra l’altro, del premio Pulitzer, insignita della medaglia presidenziale della libertà, la gemella diversa, ma nemmeno poi troppo, di Harper Lee, se così si può dire, una straordinaria cantrice degli Stati Uniti del sud, un’autrice dallo sguardo vivo, dalla prosa cristallina, attenta agli ultimi, ai più puri di cuore, per cui la vita sulla terra è certo più complicata, perché non sanno farsi scivolare addosso il dolore con indifferenza, è una maestra nell’arte della short story. I racconti qui raccolti, diciassette istantanee perfettamente a fuoco, e del resto non poteva proprio essere altrimenti, sono storie di miserabili, folli, dolenti, fragilissimi personaggi della tragicommedia umana, in cui è difficile che ciascuno non riconosca almeno una parte di sé, delle sue debolezze, delle sue paure più inconfessabili, che si dipanano come matasse lungo le anse e le sponde riarse o innevate del grande fiume dalle acque neghittosamente accarezzate dalle pale dei battelli a vapore: un’occasione da non lasciarsi sfuggire.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...