eventi

Di corsa per i diritti umani

unnamed.pngPubblicazione a cura della redazione del comunicato stampa

Venerdì 5 maggio, alle ore 23,

il Festival dei Diritti Umani invita tutta la cittadinanza

a partecipare ad una corsa organizzata

intorno a Parco Sempione (Milano)

in collaborazione con 

Amnesty International e l’Associazione NoWalls

Venerdì 5 maggio, prendendo spunto dal film “Free to run” di Pierre Morath che verrà proiettato in prèmiere italiana alle ore 20,30 al Teatro dell’Arte della Triennale di Milano e che racconta la corsa come strumento di emancipazione, il Festival dei Diritti Umani invita tutta la cittadinanza a CORRERE PER I DIRITTI UMANI.

La corsa è organizzata in notturna come naturale prosecuzione “outdoor” del film e vedrà la partecipazione del regista, lo storico, giornalista ed ex atleta Pierre Morath, e dei ragazzi richiedenti asilo del Centro Accoglienza Straordinaria di via Corelli, che correranno assieme all’associazione NoWalls, al Gruppo Sportivo Tassisti milanesi e ai preparatori atletici di Almostthere, il cui progetto corale li ha recentemente portati a partecipare alla Milano Marathon. Con questa grande squadra ci sarà anche Danilo Goffi, maratoneta azzurro plurimedagliato ad Olimpiadi, Mondiali ed Europei.

L’evento è organizzato in collaborazione con Amnesty International e NoWalls.

La partenza dei corridori è prevista alle ore 23 all’ingresso della Triennale di Milano (ritrovo ore 22.30), il percorso si svolgerà attorno al Parco Sempione, sul marciapiede che lo perimetra costeggiando la cancellata, con arrivo sempre all’ingresso della Triennale entro la mezzanotte.

Ai corridori saranno distribuiti bastoncini luminosi rossi (colore del festival), da tenere in mano come accade nella staffetta, e dieci tipi diversi di cartoline, ciascuna dedicata a un caso di repressione dei diritti a livello globale, indicati da Amnesty International, con il volto della persona disegnata da Gianluca Costantini. I partecipanti alla corsa verranno invitati a farsi un selfie tenendo in mano la cartolina scelta a dimostrazione del sostegno, come una sorta di #iosono; un’ulteriore comunicazione live che verrà raccolta in una gallery dopo la serata, assieme alla grande foto finale.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...