Libri

“Come se non ci fosse un domani”

3Dnn+9_2C_med_9788804658986-come-se-non-ci-fosse-un-domani_original.pngdi Gabriele Ottaviani

Ho aspettato che avesse chiuso la porta per piangere contro il cuscino. Ha scavato in profondità… Ma so che quella forza di cui parla ce l’ho eccome.

Come se non ci fosse un domani, Agnès Ledig, Mondadori, traduzione di Stefania Ricciardi. È quello che dici quando ti innamori. Quando l’unica cosa che vuoi – per il resto, che bruci pure la città! – è fare l’amore con la persona che hai nel cuore, quando desideri che fondiate insieme come due candele che bruciano vicine. Come se non ci fosse un domani. Non sappiamo, del resto, se esisteremo ancora, il futuro è una certezza solo quando è diventato presente, o meglio ancora passato. Romeo è un pompiere. Una fantasia erotica delle più classiche, è vero, ma non è questo che conta, nella fattispecie: conta viceversa che nel tentativo di salvare un bambino intrappolato in una casa che brucia lui purtroppo cada dall’ottavo piano di un palazzo e venga ricoverato in ospedale. Come non può non apparire evidente, le condizioni si palesano immediatamente come senza speranza. Eppure durante i giorni, lunghi, lunghissimi, interminabili che seguono la disgrazia, il personale del nosocomio si adopera per lui senza risparmairsi. I medici, certo, ma anche gli infermieri. Tra cui una. Il cui nome, immagino lo immaginiate, è Juliette. Anche lei sta male. Anche lei soffre. Anche lei ha paura. Romeo di non potersi più occupare della sorella minore, Juliette perché non riesce a diventare madre. E dire che pur di realizzare il suo sogno si sta tenendo accanto un uomo con cui però in tutta onestà sarebbe proprio il caso di non generare… Viva la vita nonostante tutto, verrebbe da dire: il testo di Agnès Ledig è non solo trascinante, delicato, riconoscibile, credibile e niente affatto retorico, ma è soprattutto semplicemente e sinceramente affettuoso. Bellissimo.

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...